La più grande svolta nell’integrazione economica europea dal 1999

Lo storico economico francese Emmanuel Mourlon-Druol sostiene sul suo blog che l’entrata in vigore del nuovo sistema europeo di vigilanza bancaria – avvenuta ieri – costituisce la più importante svolta nell’integrazione economica europea avvenuta negli ultimi quindici anni, cioè a partire dalla creazione dell’euro nel 1999. A entrare in vigore è stato il meccanismo di vigilanza unico, che è uno dei componenti principali dell’unione bancaria. Il meccanismo assegna alla Banca Centrale Europea il compito di vigilare sulla solidità e il funzionamento del sistema bancario dei paesi della zona euro e di alcuni altri paesi dell’Unione europea.

Secondo Mourlon-Druol, l’istituzione del meccanismo di vigilanza unico è particolarmente notevole perché costituisce uno sviluppo dell’integrazione europea che era stato esplicitamente escluso dai governi e dalle stesse istituzioni europee fino a pochi anni fa. Altre innovazioni introdotte negli ultimi anni erano state discusse per molto tempo: al contrario, la possibilità di assegnare alle istituzioni europee il compito di vigilare sulle banche era sempre stata esclusa nei decenni scorsi. Di integrazione nel settore bancario si parla dagli anni Sessanta, ma si era praticamente sempre discusso solo di aumentare il coordinamento tra le operazioni nazionali di vigilanza, non di assegnare compiti di vigilanza alle istituzioni europee.

Annunci