Dove sono caduti i britannici dal 1945 a oggi

A differenza di quanto ci si potrebbe aspettare, la maggior parte dei soldati britannici caduti dal 1945 a oggi non cadde in Irlanda del Nord, alle Falklands o in Medio Oriente: la maggior parte cadde in Malesia negli anni Cinquanta. La Federazione malese raggruppava alcuni protettorati e colonie britannici, che divennero indipendenti nel 1957. A partire dal 1948, i britannici si scontrarono militarmente con l’esercito malese di liberazione nazionale, strettamente legato al partito comunista. La guerriglia malese fu sconfitta, ma si trattò di un conflitto lungo e brutale.

La mappa sui luoghi e i periodi in cui sono caduti dei soldati britannici dal 1945 a oggi è stata pubblicata dall’Independent. Malesia a parte, l’esercito britannico ha subito le maggiori perdite in Irlanda del Nord, Corea, Palestina e Afghanistan. Su internet circola una mappa simile riguardante i caduti olandesi, verosimile ma senza fonte. Anche in quel caso, le esperienze più sanguinoso accaddero in possedimenti coloniali nel Sud-Est asiatico.

Annunci