I rapporti con la Cina durante la guerra fredda

La settimana scorsa il Mulino ha pubblicato La Cina di Mao, l’Italia e l’Europa negli anni della Guerra fredda, un volume curato da Carla Meneguzzi Rostagni e Guido Samarani. Il volume analizza i rapporti tra l’Europa occidentale e la Repubblica Popolare Cinese nel periodo compreso tra il secondo dopoguerra e la morte del leader cinese Mao Tse-tung nel 1976. In particolare, il volume si sofferma sui rapporti tra l’Italia e la Cina, soprattutto dal punto di vista della diplomazia culturale.

Nel periodo considerato, le relazioni tra Europa occidentale e Cina avevano prevalentemente un carattere economico e culturale, dato che fu solo nel 1975 che furono stabilite delle relazioni diplomatiche tra la Cina e la Comunità europea. Il cambiamento nei rapporti con l’Occidente fu favorito dalla rottura tra Unione Sovietica e Cina e dai primi contatti ad alto livello tra dirigenti americani e cinesi, che portarono il presidente americano Richard Nixon a visitare la Cina nel 1972.

Annunci