Che aspetto aveva Berlino alla fine della guerra, 70 anni fa

Settant’anni fa finiva la seconda guerra mondiale in Europa. Adolf Hitler si suicidò il 30 aprile 1945, e due giorni dopo Berlino venne interamente conquistata dall’esercito sovietico. Il 7 e 8 maggio la Germania firmò la resa incondizionata, prima a Reims e poi a Berlino. (La resa entrò in vigore quando a Mosca era già il 9 maggio: in Russia la fine della guerra si celebra quel giorno).

Berlino non fu certo la sola grande città europea a subire pesanti distruzioni durante la guerra, ma la sua distruzione e la sua conquista assunsero un particolare significato, dato che si trattava della capitale della Germania nazista e dell’ultima, decisiva città a cadere. In occasione del settantesimo anniversario della fine dei combattimenti a Berlino e in Europa, il quotidiano berlinese Berliner Morgenpost ha pubblicato una serie di fotografie che permettono di confrontare l’aspetto di alcuni scorci di Berlino nel 1945 e al giorno d’oggi.

Sempre in occasione dell’anniversario, su Vimeo Konstantin von zur Mühlen ha pubblicato un documentario a colori dell’epoca sull’aspetto che aveva il centro di Berlino poche settimane dopo la fine della guerra, nel luglio 1945.

Annunci